Donne massacrate nei campi i Sabra e Chatila (1982)

Sabra_e_Chatila_(1982)

3 Responses to “Donne massacrate nei campi i Sabra e Chatila (1982)”


  1. 1 Mario Rachele 30 ottobre 2009 alle 23:08

    Sabra e Chatila, ha dimostrato a chi vuole e o volesse dedicare il suo tempo x capire, che il Nazismo non è mai finito. Ha dimostrato che ci sono due Popoli cvhe soffrono e dei nazisti che hanno confuso il popolo con la scusa della difesa dello stato israeliano con l’unico scopo di ottenere il potere per poter esercitare il loro istinto repressivo fatto di odio e violenza verso le persone. Hanno pianificato una strage di 3000 tra donne, vecchi e bambini anche neonati e donne incinte. Sono passati sulle vite di queste persone, di questi innocenti come Hitler passò sulle vite degli Ebrei. Dov’è la differenza? Quali pericoli potevano creare innocenti palestinesi e libanesi al popolo israeliano? Solo la mente malata dei criminali al potere in Israele potevano essere peggio di Hitler!

  2. 2 Mario Rachele 30 ottobre 2009 alle 23:44

    Sabra e Chatila: le milizie filo-isaeliane di Saad Addhad ed Elias Hobeika, Bechir e Pierre Gemayel (semplici criminali assassini carichi di odio), e altri Criminali di Guerra, furono lasciati passare la notte del 16/09/1982 nei territori di Sabra e Chatila dove risiedevano 20.000 profughi tra Palestinesi e Libanesi, per lo + famiglie composte sopratutto da donne, vecchi e bambini.
    Sharon e i suoi amici assassini pianificarono una strage in stile nazista di quegli innocenti nel modo più vigliacco e repellente che mente umana possa progettare.
    L’esercito israeliano (Tsahal) composto da Paracadutisti, carristi e fanti, appoggiati dal volo dei caccia dell’aviazione e con in regalo potenti Buldozer per i loro amici nazisti libanesi, circondarano il territorio di Sabra e Chatila per non lasciare via di fuga a quei poveri esseri umani, poi lasciarono nell’indifferenza totale le bestie entrassero nel territorio per massacrare quegli inocenti anche usando asce e scimitarre. Violentarono bambine di 11 e 13 anni, aprirono ventri di donne incinte, uccisero a freddo medici e violentarono e uccisero infermiere negli ospedali Gaza (di Sabra) e Akka ( a sud di Chatila), asassinarono un ragzzino di 14 anni nel letto dell’ospedale ferito, fucilarono gruppi di vecchi e donne e bambini in modo sommario dopo averli riuniti per le strade, spararono e uccisero molte famiglie entrando nelle loro case mentre erano a tavola.
    Come fa il Popolo Israeliano a non ribellarsi e portare in tribunale come si fece a norimberga con i gerarchi nazisti, gli autori e responsabili Israeliani di quella Barbarie, peggiore dell’olocausto? Gli Ufficiali Israeliani diedero l’ordine di respingere indietro nei campi coloro che cercavano di salvarsi scappando, insensibili alle loro grida di aiuto, mentre le milizie continuavano a spargere sangue e dolore e violenza.
    Dove sono Menahem Navot, Antoine bredi, Amir Drori, Joseph Abu Khalil, Itzhak Shamir, Amos Yaron, Don Meridor, Avi Doudai, Aharon Barak, Moshe Ebroni, Raphael Eitan, Menahem Begin, perchè non sono all’Aia ha rispondere dei crimini di Guerra?

  3. 3 rocco martella 27 gennaio 2010 alle 11:54

    sarebbe opportuno istituire 365 giornate della cosidetta memoria per sabra e chatila e anche gaza. Perchè non vengono ricordati tutti i genocidi avvenuti nel mondo, guarda caso, dall’uomo, che poi fa anche finta di ricordare e piangere? ma a quale specie umanoide apparteniamo,se non si riesce a prendere esempio di un qualcosa di orribile che è stato commesso, ma ci piace ogni anno presentarci per una volta come filantropi e poi subito dopo dimostrarci ingordi. Ogni persona va rispettata in quanto tale. Non ci sono mezzi termini.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: