Torna in libertà Abbas Zaki

Abbas Zaki  membro del comitato centrale di Fateh, responsabile dei rapporti con il mondo arabo, ed ex ambasciatore palestinese in Libano, arrestato domenica 28 marzo insieme ad altri 14 manifestanti, è stato rilasciato venerdì scorso insieme ai suoi compagni.

Grazie alla determinazione di Zaki, che ha rifiutato la proposta israeliana di firmare un documento nel quale si parlava di impegno a pagare una somma di denaro come cauzione, di obbligo di firma, con divieto di passare davanti ai posti di blocco israeliani.  Zaki ha rifiutato di riconoscere il tribunale israeliano, insieme agli altri arrestati, e dopo alcuni giorni di prigionia illegale sono stati rilasciati tutti insieme.

Nella conferenza stampa tenuta subito dopo Zaki ha detto, che nella manifestazione c’erano tanti altri dirigenti, ma le forze di occupazione hanno mirato direttamente su di lui arrestando le persone che gli stavano vicino. Ed ha aggiunto che la sua partecipazione alle manifestazione di protesta non violenta fa parte della decisione del comitato centrale di Fatah di intensificare la resistenza popolare contro il muro e la colonizzazione israeliana. 

Bassam Saleh

0 Responses to “Torna in libertà Abbas Zaki”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: