Ancora poche ore per iscriversi al viaggio della memoria in Libano

Per non dimenticare Sabra e Chatila

Ancora poche ore per iscriversi al viaggio della memoria in Libano

Settembre 1982 – settembre 2010

I recenti tragici avvenimenti al largo delle coste di Gaza hanno rimesso sotto i riflettori dei grandi media il tema dell’occupazione israeliana delle terre palestinesi e nello specifico dell’embargo illegale e criminale di Gaza.

Riflettori però sempre parziali e troppo spesso strumentali.

Ancora una volta emerge con forza che in quella regione non potrà esserci pace finché si perpetuerà l’occupazione. E’ figlio dell’occupazione l’embargo quanto il muro dell’apartheid, i check point quanto le leggi razziali che discriminano i cittadini arabi con nazionalità israeliana. Figlio dell’occupazione sono i bombardamenti selvaggi a Gaza e le vessazioni quotidiane in Cisgiordania. Un elenco lunghissimo. Ma figlio dell’occupazione di Israele delle terre di Palestina è soprattutto l’esodo nel quale sono costretti a vivere milioni di palestinesi da decenni estranei i casa propria o costretti alla condizione di rifugiati in terre straniere. Decenni di sacrifici e di drammi che culminano oggi con il rifiuto dello stato sionista di riconoscere loro il diritto al ritorno sancito dalla legalità internazionale e dalle risoluzione delle nazioni Unite, a partire dalla 194.

Oggi più che mai è quindi necessario tenere aperte le tante finestre verso le mille sfaccettature della realtà palestinese. Ognuno deve fare la propria parte. Noi del Comitato per non dimenticare Sabra e Chatila siamo da anni impegnati nel tenere viva la memoria della Nakba e dei rifugiati palestinesi, in particolare di quelli che vivono in Libano. Anche quest’anno – come avevamo annunciato diverse settimane fa – andremo in Libano a settembre, ci andremo con una nutrita delegazione che attraverso incontri con il mondo palestinese della diaspora e con le realtà politiche libanesi porterà solidarietà e condivisione politica.

In questi giorni abbiamo chiuso le iscrizioni al viaggio, per eventuali indecisi del ultimo momento provate a contattarci, ancora poche ore poi non sarà più possibile venire incontro a nessuno. Quest’anno il viaggio in Libano coincide a pieno con il periodo post-ramadan e la logistica è più complicata del solito.

Il Comitato per non dimenticare sabra e Chatila

0 Responses to “Ancora poche ore per iscriversi al viaggio della memoria in Libano”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: