RIFUGIATI: RAPPORTO UNHCR, 43 MLN DI PERSONE IN FUGA NEL MONDO

(ASCA) – Roma, 15 giu – Sono 43.3 milioni le persone
costrette alla fuga da guerre e persecuzioni alla fine del
2009. Si tratta del numero piu’ alto dalla meta’ degli anni
novanta. Allo stesso tempo, il numero di rifugiati rientrati
spontaneamente a casa e’ il piu’ basso degli ultimi venti
anni.Questo il tragico scenario mostrato dal rapporto
statistico annuale dell’Alto Commissariato delle Nazioni
Unite per i Rifugiati (Unhcr), ”Global Trends 2009”,
pubblicato oggi.
   Il rapporto evidenzia come il numero complessivo di
rifugiati, 15.2 milioni, e’ rimasto relativamente stabile. I
due terzi di questi sono persone di competenza dell’Unhcr, il
terzo rimanente rientra nelle competenze dell’Agenzia delle
Nazioni Unite per i Rifugiati Palestinesi (Unrwa). A causa
del persistere dei conflitti, piu’ della meta’ dei rifugiati
di competenza dell’Unhcr si trovano in situazioni di esilio
protratto.
   ”Non ci sono segnali che facciano presagire una soluzione
per i principali conflitti in corso, come quelli in
Afghanistan, Somalia e nella Repubblica Democratica del
Congo”, ha detto, secondo una nota, l’Alto Commissario delle
Nazioni Unite per i Rifugiati Antonio Guterres.
   ”Quei conflitti che sembravano essere risolti o per i
quali una soluzione si stava affacciando all’orizzonte, come
quelli nel sud Sudan o in Iraq, sono tuttora stagnanti. Di
conseguenza, il 2009 non e’ stato un anno positivo per i
rimpatri volontari. Ed effettivamente e’ stato il peggiore
negli ultimi venti anni”, ha aggiunto. 
   Secondo il rapporto Unhcr, solo 251 mila rifugiati sono
rientrati nelle loro case nel 2009, laddove la media annuale
nell’ultimo decennio si aggirava sul milione di rimpatriati.
   ”La maggior parte dei rifugiati nel mondo sono in esilio
da cinque o piu’ anni. E dato che sono pochi i rifugiati che
possono tornare a casa, questa proporzione crescera’
inevitabilmente”, ha aggiunto Guterres, riferendosi ai 5.5
milioni di rifugiati di competenza dell’Unhcr in situazioni
di esilio protratto.
   La percentuale di sfollati, persone in fuga dai conflitti
all’interno del proprio paese, e’ cresciuta del 4%: alla fine
del 2009 gli sfollati interni erano 27.1 milioni.
Quest’aumento e’ dovuto principalmente al perdurare dei
combattimenti nella Repubblica Democratica del Congo, in
Pakistan e Somalia, si legge nel documento.
   Il rapporto evidenzia inoltre come sempre piu’ rifugiati
vivano in aree urbane, principalmente nei paesi in via di
sviluppo, a sfatare il luogo comune secondo il quale ci
sarebbe un’invasione di rifugiati nei paesi
industrializzati.

0 Responses to “RIFUGIATI: RAPPORTO UNHCR, 43 MLN DI PERSONE IN FUGA NEL MONDO”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: