LIBANO: SALAFITI CONTESTERANNO AHMADINEJAD

 

da Nena News

Roma, 30 settembre 2010 (foto AP di Nasser Nasser, dal sito www.huffingtonpost.com)  Nena News – I salafiti di Tripoli, nel nord del Libano, si preparano a manifestare, anche con atti di violenza, contro la visita ufficiale che il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad effettuerà a metà ottobre nel Paese dei Cedri. Fonti della sicurezza libanese hanno riferito al quotidiano kuwaitiano al-Anbaa che in quell’occasione potrebbero scendere in piazza migliaia di sunniti contro Ahmadinejad che, in ogni caso, non ha in programma di recarsi nel nord del Libano durante la sua visita.

Tripoli è una delle roccaforti storiche del salafismo in Libano, una rigida corrente di attivismo sunnita che afferma di richiamarsi ai valori fondanti dell’Islam delle origini e che rifiuta categoricamente la «bidaa», l’innovazione. E’ nota la forte avversione che più in generale i salafiti provano nei confronti dei musulmani sciiti, che considerano alla stregua di pagani. I movimenti salafiti, ai quali appartiene al Qaeda, non hanno mancato in questi ultimi anni di attaccare anche i Fratelli Musulmani e in particolare Hamas nella Striscia di Gaza per aver accettato principi della democrazia moderna che invece loro rifiutano categoricamente.

I salafiti di Tripoli hanno la loro roccaforte nel quartiere di Abu Samra e in talune occasioni sono stati in grado di mobilitare ampie porzioni della popolazione sunnita (nella città esiste una piccola minoranza di alawiti, una setta di origine sciita) che pure non condivide buona parte della loro visione oscurantista. Ahamdinejad rappresenta il «nemico numero uno» dei salafiti e dei sunniti libanesi più radicali poiché non solo è uno dei rappresentanti principali dell’ascesa politica  sciita alla quale abbiamo assistito negli ultimi anni nel Vicino Oriente, ma è anche lo sponsor politico ed economico del loro avversario in Libano, il movimento sciita Hezbollah.

Gli organizzatori delle proteste, ha scritto al-Anbaa, hanno in programma di bruciare la bandiera iraniana e poster di Ahmadinejad nonchè di tenere manifestazioni con molte migliaia di attivisti. La situazione è molto tesa e l’ex deputato Mosbah al-Ahdab ha lanciato l’allarme su quanto si sta preparando nella sua città per l’arrivo in Libano del presidente iraniano. Sempre al-Anbaa aveva riferito ieri che il leader siriano Bashar Assad avrebbe suggerito ad Ahmadinejad a rivedere la sua intenzione di recarsi in Libano per ragioni di sicurezza.

Ahmadinejad arriverà a Beirut il 13 ottobre e, secondo quanto ha riferito dalla stampa libanese, avrebbe espresso il desiderio di recarsi al confine meridionale per lanciare simbolicamente delle pietre in direzione di Israele, al termine dell’inaugurazione di un centro socio-sanitario costruito con fondi iraniani a Marun al Ras, un villaggio a ridosso della frontiera noto per essere stato quasi completamente distrutto dai bombardamenti israeliani  nel 2006. Ahmadinejad inoltre pronuncerà un discorso ufficiale a Bint Jbeil uno dei simboli della resistenza di Hezbollah, quattro anni fa, all’avanzata delle truppe israeliane. A proteggere e ad accompagnare il presidente iraniano nel suo del Libano sarà una scorta armata del movimento sciita. (red) Nena News

0 Responses to “LIBANO: SALAFITI CONTESTERANNO AHMADINEJAD”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: